GUARDATI IN GIRO 

Sono appena sceso dal treno Bologna-Milano.

Domani mi aspetta una giornata di lavoro in l'Oreal.

Dovete sapere che non ho mai sopportato prendere il treno.

Non sopporto vedere tutta quella gente che legge giornali di gossip, si lamenta al telefono o lavora freneticamente al suo foglio Excel.

A dire il vero mi sono sempre sentito a disagio nella maggior parte dei contesti pubblici.

Magari in mezzo a centinaia di persone a me poco affini (marketers meetup a parte quindi).

Penso che sia qualcosa di irrisolto che appartiene alla mia giovane età.

Probabilmente dovuto al mio carattere di una volta, timido e introverso.

Carattere che, comunque, nel tempo, mi ha permesso di sviluppare una buona empatia verso il prossimo.

Si insomma, ognuno vive dei propri pregi e difetti (importante: non c'è l'uno senza l'altro).

Detto questo, torniamo al racconto.

Uscito dal treno sono passato attraverso la nuova barriera antiterrorismo.

Un grosso "addetto alla sicurezza" scrutava la gente in maniera impassibile.

Passando di fronte a lui non ho potuto non buttare un occhio alle sue misure anti-terrorismo (armi incluse).

Spostando l'attenzione dalla sua cintura al suo viso ho incrociato il suo sguardo.

Mi sono sentito a disagio.

Come se fossi stato "beccato".

Come se, per un momento, avessi ricoperto il ruolo del terrorista.

E, in quel momento, mi sono immediatamente chiesto se questa sensazione non avesse scatenato in me un espressione "colpevole".

Magari il mio sguardo lo avrebbe potuto insospettire. Chissà!

Tutti questi pensieri paranoici sono avvenuti in una frazione di secondo.

Queste paranoie non arrivano dal nulla.

Sono il derivato della mia esperienza di osservazione.

Per anni, da bravo introverso, ho passato a fare gratis quello che il safeguard fa per lavoro.

Osservare le persone.

È incredibile la varietà di reazioni che le persone possono avere di fronte alle diverse situazioni.

Un semplice esperimento è andare in giro per le strade e sorridere (senza alcun motivo) alle persone che ci passano affianco.

Alcune abbasseranno lo sguardo in forma di disagio e sottomissione, altre ci sorrideranno a loro volta, altre ci fisseranno sconcertate.

C'è un pattern di comportamento comune che unisce le persone.

Alcuni si toccano il naso mentre mentono, altri si tengono le mani davanti alla bocca mentre parliamo (significa che non stanno ascoltando un acca di quello che gli stiamo dicendo e stanno "trattenendo" ciò che vogliono dire, aspettando il loro turno).

Per capire le persone è molto spesso utile mettersi nella loro situazione e guardare le loro reazioni.

Dico davvero.

Siamo convinti che il copy sia qualcosa che lavora "sulla distanza".

Che ci permetta di persuadere qualcuno che sta dall'altra parte dello schermo.

Questo è vero!

Ma è anche vero che è impossibile scrivere buon copy per l'online se prima non si capisce come funziona la mente umana, quella vera, quella offline.

Fare copy non è scrivere headlines o sales letter.

Fare copy è comprendere le persone e creare una relazione con loro.

La prossima volta che passeggiate per strada, invece che guardare il telefono, date un'occhiata agli advertorial e alle persone che vi passano di fianco.

È la miglior esperienza formativa che possa esistere!

Un abbraccio,

Dario.
L'autore della community e del corso
DARIO VIGNALI
  • Ho lanciato campagne di Affiliazione capaci di generare diverse migliaia di euro al giorno in profitto.
  •   Ho sviluppato lanci per i miei corsi che hanno generato più di 200.000€ in meno di una settimana.
  •   Ho lavorato come consulente per aziende con fatturati che superano il miliardo l'anno.
  •  Nel 2016 sono diventato membro di Clickbank Platinum. Una community riservata ai 250 più grandi venditori di corsi online al mondo.
  •  Ho personalmente aiutato Celebrity, Attori e Artisti ad aumentare la loro visibilità sul web.
  •  Sono stato invitato alla GrandSocietyDinner di STM (stackthatmoney). Una cena riservata ai più grandi affiliate marketer al mondo.
  •  Con i miei corsi ho formato più di 5.000 imprenditori digitali riguardo alle diverse discipline di digital marketing
  •  Negli ultimi 2 anni dariovignali.net ha avuto più di 2.000.000 di visitatori unici.
  •  Ho lavorato come influencer per alcuni tra i brand più famosi al mondo.

Marketers Company SRL - P. IVA 01976200384 · Handmade with love in Italy · Privacy Policy · Hai bisogno di assistenza?